Qualità del processo di comunicazionenew

 
"Al mondo ci sono tre tipi di persone: quelle che sanno contare e quelle che non sanno contare.”
(Ian Stewart)
 
 
Se dopo avere letto l’aforisma che apre questa pagina avete sentito che qualcosa vi scattava dentro, e siete tornato a rileggerlo, non abbiate paura. Non siete un pò tonti, e non avete alcuna difficoltà di comprensione. Avete semplicemente risposto ad uno stimolo naturale: avete risposto all’esigenza di riflettere (su una frase tutt’altro che sciocca data la sua capacità di evocare molte idee). Un fatto importante in una società nella quale l’inflazione comunicativa e la comunicazione mediante immagini lasciano sempre meno spazio alla riflessione critica.
 
In questa pagina vorrei riflettere sul miglioramento dell’efficienza e dell'efficacia dei processi di comunicazione tra clinica e laboratorio, l’araba fenice del laboratorio clinico, che è il mio attuale campo di interesse. Se ne parla da sempre, e tutti riconoscono che si tratta di un problema cruciale.
 
Le soluzioni finora proposte sono state tutte fondate sul referto cartaceo più o meno integrato dalla comunicazione personale tra il medico di laboratorio e il clinico: un approccio, quest’ultimo, che manca di efficienza, anche se in singoli specifici casi può essere efficace (ma questo dipende oltretutto fortemente dai due soggetti che interagiscono).
 
Il mio progetto si basa sull’idea che il salto di qualità prossimo venturo dovrà passare attraverso una rivoluzione nelle modalità di comunicazione tra il laboratorio e i suoi “clienti”, che consenta di superare il referto cartaceo “statico” e la necessità del rapporto personale, che tra l’altro risulta anche scarsamente praticabile nelle attuali dimensioni tipiche di un laboratorio clinico. Il passaggio dall’era della staticità del referto, della soggettività e dell’empatia del rapporto interpersonale, all’era della comunicazione dinamica e dell’oggettività, dell’efficienza e dell’efficacia deve essere fondato sull'integrazione tra le moderne tecnologie informatiche, le basi di dati disponibili nei laboratori e l’approccio bayesiano. Il teorema di Bayes svolge un ruolo centrale nel pensiero razionale, consentendo di aggiornare le informazioni sulla base dell’esperienza. Nel campo della diagnostica di laboratorio è il solo strumento in grado di misurare l’informazione che un test di laboratorio fornisce alla diagnosi medica. Se si considera inoltre il processo decisionale  medico, il teorema di Bayes consente di fare un secondo salto di qualità, lasciandosi alle spalle il concetto di “riferimento collettivo” per la diagnosi rappresentato dagli intervalli di riferimento (che rimangono comunque utili e per certi versi necessari, anche se personalmente ritengo che per la loro definizione sia necessario un approccio più pragmatico dell’attuale), e consentendo di affrontare il problema della diagnosi dal punto di vista dell’individuo e della sua unicità di individuo-malato.
 
Per passare dalla teoria alla pratica servono due cose. La prima è la disponibilità on-line della distribuzione dei valori di concentrazione dei vari analiti nei soggetti sani ma soprattutto nelle diverse categorie di malati: una impresa oggi molto difficile, che diverrà quasi banale il giorno che si arriverà alla standardizzazione dei record clinici. La seconda è un algoritmo (bayesiano) che consenta in tempo reale al clinico, direttamente sul suo terminale, di confrontare le distribuzioni di sani e malati e decidere lui, il clinico, i valori soglia tra salute e malattia, perchè solo lui con il paziente davanti e con la sua storia e con la sua clinica, e con le ipotesi diagnostiche che ha in mente, può farlo. In questo modo accadrà una cosa solo apparentemente paradossale, che segnerà per il laboratorio un cambio di paradigma [1]: il laboratorio fornirà dati e regole, rappresentati gli uni dai dati dello specifico paziente e dai dati delle distribuzioni dei valori nei sani e nei malati, e le altre dalle regole (bayesiane) per combinarli, e metterà on-line (con tutti i dovuti riguardi per la riservatezza dei dati sanitari) queste sue competenze, mentre sarà il clinico a generare “in tempo reale” davanti al paziente il referto con l’informazione di laboratorio [sic!].
 
Dato che questo progetto non verrà realizzato da chi opera nel laboratorio clinico (per la strutturale debolezza delle società scientifiche del settore), verrà realizzato dall’industria, che aveva impostato la strategia prima sulla produzione dei reagenti (anni ‘70), poi sulla produzione della strumentazione (anni ‘80), poi sulla produzione di sistemi analitici (reagenti + strumentazione, anni ‘90), infine sul fornire anche il valore aggiunto dell’organizzazione (laboratorio chiavi in mano, primo decennio del terzo millennio). La prossima strategia dell’industria, inevitabile e inesorabile, sarà quella di fornire il pacchetto completo tecnologico-organizzativo-informativo che includerà anche gli strumenti necessari per produrre l’informazione di laboratorio: l’informazione che serve, nel posto in cui serve, nel momento in cui serve (ovviamente con i sistemi analitici, e possibilmente anche con l’organizzazione fornita dalla stessa industria).
 
Tornerò appena possibile ad approfondire questi temi che, mentre da un lato aprono nuovi interessanti scenari, dall’altro lato richiedono un ripensamento del ruolo, delle idee e delle competenze cui il laboratorio clinico sarà chiamato.
 
 
********************************
 
 
 
 
 
 
 
 

Comunicazione

Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2019

DNA_0527s
Bayes
 
NOTA SUI COLLEGAMENTI
ALLE FONTI BIBLIOGRAFICHE
 
La maggior parte dei collegamenti ad articoli scientifici riportati nel sito fa riferimento a riviste online che forniscono gratuitamente l’articolo originale. In alcuni casi è necessario registrarsi sul sito per avere libero accesso agli articoli: questo accade per esempio con il BMJ. Quando i collegamenti  fanno riferimento a fonti bibliografiche a pagamento, chi non ha sottoscritto un abbonamento con la rivista potrebbe vedere comparire un messaggio del tipo “access forbidden”, ma il più delle volte vedrà comparire una pagina che consente di acquistare online l’articolo originale.
 
 

Informazione diagnostica e curve ROC

Teorema di Bayes e medicina basata sull’evidenza (EBM)

 I migliori  02  scelti per voi...

FreeBooks4Doctors
Corso di Epidemiologia
The Medical Biochemistry Page
Download02

Programma di statistica Ministat (versione per Windows)

Cornice_300
Programma di statistica Open Source R
(per Linux, Mac OS X e Windows)
Calcolo degli intervalli di confidenza di sensibilità, specificità, valore predittivo, likelihood ratio
The_Merck_Manual
Manuale Merck di diagnosi
e terapia

         L’articolo da non perdere...    

IEoMet
Errori congeniti del metabolismo
I migliori libri del mese
 
Leonard Mlodinow
   La passeggiata dell’ubriaco. Le leggi scientifiche del caso.
Rizzoli Editore, 2009, pp. 294
ISBN: 17034081
OpenOffice, la suite Open Source (per Linux, Mac OS X e Windows)

Senza dati di appropriatezza i tagli indiscriminati sono inevitabili

ebooks...
 
Mauss, Berg, Rockstroh, Sarrazin, Wedemeyer, at al.
Hepatology - A clinical textbook. Nona Edizione - 2018
Westgard QC

 eGFR o creatinina nel siero?

Le letture
consigliate
Book-03-june
Inprimopianochiaro
Atlante di anatomia del Bock
Atlante di anatomia
Tavole metaboliche
Tavole metaboliche
Informazioni: info@bayes.it
Scrivimi: webmaster@bayes.it

Per la riproduzione dei contenuti del sito è necessario il permesso dell’Autore

NOTA LEGALE
 
L’interpretazione dei risultati delle analisi di laboratorio deve essere effettuata esclusivamente dal medico e alla luce dei dati clinici.
Questo sito ha uno scopo esclusivamente educativo e formativo. Pertanto le informazioni in esso contenute possono essere utilizzate esclusivamente a scopo didattico, e anche in questo caso sotto la responsabilità personale di chi le utilizza, sia per sé stesso sia per terzi.
Le informazioni contenute in questo sito non possono e non devono essere utilizzate né a scopo diagnostico, né a scopo prognostico, né a scopo terapeutico, né per qualsiasi attività che abbia un impatto sia diretto sia indiretto sullo stato di salute di  un individuo o di più individui.
Nessuna responsabilità può essere imputata all’autore per danni diretti o indiretti e di qualsivoglia natura che potrebbero essere causati a sé stessi o a terzi a causa di errori, imprecisioni, omissioni, interpretazioni o utilizzo dei contenuti di questo sito o dei siti cui esso fa riferimento.

 

ebooks...
 
Wim P. Krijnen
Applied Statistics for Bioinformatics using R

 eGFR, riflessioni critiche  [b]

 eGFR, indagine in Piemonte  [b]

Le statistiche del sito

E ora che i test genetici sono alla portata di tutti?
Con meno di mille euro è possibile comprare un test genetico su Internet: si manda un piccolo campione di cellule e poi si aspetta la risposta. Ma... a che cosa serve la risposta? Un dossier di Marika De Acetis dall’Archivio storico del sito www.torinoscienza.it
[Home] [Errori cognitivi] [Epistemologia] [Teorema di Bayes] [Decisioni mediche] [Le basi biochimiche]
[Analisi tradizionali] [Analisi genetiche] [Qualità in laboratorio] [Statistica e laboratorio]
[Storia delle medicina] [Download] [Link] [Bacheca] [FAQ] [Chi sono]
BuiltWithNOF
 Attualità in tema di eGFR:

Esercizi di statistica

I migliori libri del mese
 
  Giovanni Federspil
   Logica clinica. I principi del metodo in medicina.
McGraw-Hill, 2004, pp. 368
ISBN: 88 386 2984-6

Regressione lineare parametrica con quattro modelli inclusa la regressione di Deming

ebooks...
 
Dennis A. Noe
The logic of Laboratory Medicine.
Atlante di virologia
Virus2
390.620  visitatori
da settembre 2008 a dicembre 2018

Gradi centigradi o gradi Celsius?

ebooks...
 
M. Besozzi
Errori cognitivi, probabilità e decisioni mediche.
 
Fate click sul titolo o scaricate il testo su tablet o smartphone con il codice a barre riportato qui sotto.
 
ECPEDM
Atlante del protozoi
Atlante dei protozoi intestinali
Citologia e istologia
Atlante di citologia e istologia
Statistica e New01grafica con R
Espressione dei risultati nel laboratorio di chimica clinica
Espressione dei risultati
   NIST/SEMATECH   e-Handbook of Statistical Methods
Pathology outlines
PathologyOutlines
GraysAnatomy
Atlante di anatomia del Gray
Atlante di ematologia
Atlante di ematologia
Entamoeba coli1
Atlante di parassitologia
Micobatteriologia
clinica
Micobatteriologia

Spurious correlations

Concetti, metodi e strumenti per una
pensierocritico70
buona informazione
R
LTO_75
Cerca nel sito...
ebooks...
 
M. Vidali - M. Besozzi
Statistica con R
per il laboratorio
di analisi cliniche.
 
Fate click sul titolo o scaricate il testo su tablet o smartphone con il codice a barre riportato qui sotto.
 
SCR
I migliori libri del mese
 
Luigi Tesio
   I bravi e i buoni.
Perché la medicina clinica può essere una scienza.
Il Pensiero Scientifico Editore, 2015, pp. 216
 ISBN: 978-88-490-0538-7
Gli inganni della correlazione:
New01
logo_INRIM_229_2017
SI_2
Storia delle unità di misura
New01