La conoscenza degli effetti e l’ignoranza delle cause produsse l’astrologia.”
(Giacomo Leopardi)
 
“Dopo avere guarito molte malattie, Ippocrate stesso si ammalò e morì.”
(Marco Aurelio, “A sè stesso (pensieri)”)
 
 
Tempo fa ho redatto una cronologia medica per evidenziare i contributi che il laboratorio, inteso nel senso profondo di disciplina sperimentale, che per prima ha saputo introdurre una forte connotazione scientifica negli studi medici, ha portato allo sviluppo della medicina moderna. La  cronologia è stata quindi integrata con i premi Nobel per la medicina assegnati nel XX secolo tra il 1901 (anno di inizio del premio) e il 1999 (mancano alcuni anni attorno ai due conflitti mondiali, nei quali i premi non sono stati assegnati) e con i premi Nobel per la chimica (inaspettatamente numerosi) assegnati per scoperte che hanno consentito di chiarire fondamentali meccanismi molecolari in campo biochimico (rimando al sito ufficiale della Fondazione Nobel sia per i premi assegnati dal 2000 in avanti, sia per le motivazioni di tutti i premi assegnati, per le note biografiche dei vincitori, e per le letture che ciascuno di essi ha presentato in occasione dell’assegnazione del premio Nobel).
 
Ma con il crescere del sito, e dato l’obiettivo di dargli un respiro sempre più ampio, la cronologia medica è diventata rapidamente inadeguata. E il salto di qualità, inevitabile e indispensabile, è stato il passaggio dalla cronologia medica alla vera e propria storia della medicina. Questo mi ha consentito di superare i limiti inevitabilmente ristretti della medicina di laboratorio, e di fornire il quadro di insieme necessario per meglio comprenderne efficacia e limiti all’interno delle scienze mediche.
 
Per iniziare con una visione sintetica e organica della storia della medicina consiglio vivamente gli “Appunti delle lezioni di storia della medicina” del Prof. Alessandro Riva della Facoltà di Medicina di Cagliari, redatti con la collaborazione di F. Loffredo, M. Piludu e G. Conti, edizione online a cura di Beniamino Orrù e Barbara Spina. Li trovate all’indirizzo
 http://pacs.unica.it/biblio/storia.htm.
 
Presso gli United States National Institutes of Health, nella National Library of Medicine, trovate la pagina della storia della medicina
 http://www.nlm.nih.gov/hmd/
 
che comprende tra le altre numerose risorse anche il riferimento a una raccolta di circa 60.000 immagini di storia della medicina
 http://wwwihm.nlm.nih.gov/cgi-bin/gw_44_3/chameleon?skin=nlm&lng=en
 
All’Università di Stanford sul sito
 
http://www.stanford.edu/class/history13/earlysciencelab/body/
 
si trova una serie di cartelle denominate brainpages, eyespages, e così via. All’interno di ciascuna di esse si trova un file denominato come il rispettivo organo (brain.html, eye.html, e così via). Facendo click su questi file è possibile visualizzare la storia completa delle scoperte riguardanti lo specifico organo.
 
Riferimenti meno accademici ma comunque interessanti si possono trovare sulla Wikipedia alla voce
 
http://it.wikipedia.org/wiki/Storia_della_medicina
 
e nella categoria che raccoglie gli articoli dedicati alla medicina dei tempi passati
 
http://it.wikipedia.org/wiki/Categoria:Storia_della_medicina)
 
e ancora sullo Swif, il sito web italiano per la filosofia, nell’area riservata alla storia della scienza all’indirizzo
 
http://www.swif.uniba.it/lei/storiasc/directory/directory.htm
 
alla voce “storia della medicina”. In entrambi i casi i collegamenti riportati sono utili come spunti per iniziare una navigazione esplorativa sull’argomento (anche se purtroppo l’elenco dello Swif non è più manutenuto).
 
Dal sito del Project Gutenberg
http://www.gutenberg.org/wiki/Main_Page
 
la straordinaria iniziativa che garantisce la libera diffusione in formato elettronico di libri di pubblico dominio, riporto via via che si rendono disponibili, e via via che li scovo, documenti di storia della medicina di grande interesse e assolutamente imperdibili. Eccoli:
→ “Outline of Greek and Roman Medicine” è un libro di storia della medicina greca e della medicina romana, che include i primi due secoli dell'era cristiana e il tardo periodo romano e bizantino. Sono le prime forme di medicina occidentale di cui abbiamo una qualche documentazione. Il libro è stato pubblicato nel 1914 da James Sands Elliott (1880–1959), allora Editor del "New Zealand Medical Journal" e Honorary Surgeon del Wellington Hospital, New Zealand;
→ "Medicine of the Thirteenth Century", di Henry E. Handerson (1837-1918), pubblicato nel 1918, è uno studio sulla medicina inglese del tredicesimo secolo basato sull'opera di Gilbertus Anglius (circa 1180 – circa 1250), medico inglese del periodo medioevale, noto principalmente per il suo enciclopedico "Compendium Medicinae" scritto tra il 1230 e il 1250, un tentativo di rassegna omnicomprensiva della pratica medica e della pratica chirurgica dei suoi tempi. Esiste anche una copia scansionata in pdf che risale al 1918 (il downlad potrebbe richiedere del tempo, ma ne vale la pena);
→ "Old-Time Makers of Medicine", di James J. Walsh (1865–1942), pubblicato nel 1991. Particolarmente interessanti tra le altre la descrizione delle figure di Mondino dè Luzzi, l'anatomista italiano che ai primi del '300 riprese la pratica delle dissezioni del corpo umano abbandonata da circa 1500 anni, e di Niccolò Cusano, al quale l'autore attribuisce i primi suggerimenti di metodi di laboratorio in medicina;
→ "The evolution of modern medicine", è una raccolta di letture tenute alla Yale University da William Osler (1849–1919). Pubblicata nell'aprile del 1913, è un'opera di grande respiro, che include cenni sulle origini della medicina, comprese la medicina ebraica, cinese e giapponese, quindi  illustra la medicina greca, con le figure centrali di Ippocrate e Galeno, la medicina medioevale, con la scuola medica meridionale italiana, la medicina bizantina e araba, la medicina del rinascimento, con le figure di Paracelso, Vesalio e Harvey, e arriva allo sviluppo della moderna medicina e agli inizio della medicina preventiva. William Osler, medico canadese, è stato definito come il padre della medicina moderna, avendo come lui amava dire "insegnato agli studenti di medicina a stare nelle corsie, in quanto ... di gran lunga il più utile e importante lavoro che sono stati chiamati a fare";
→ “An assay on the shaking palsy”, è il famosissimo e citatissimo ma introvabile saggio del 1817 nel quale il medico inglese James Parkinson (1755 – 1824) descrisse per la prima volta la malattia che da lui trarrà il nome, e le cui basi verranno individuate solamente 150 anni dopo nella degenerazione selettiva dei neuroni dopaminergici della pars compacta della substantia nigra;
→ “Surgical anatomy” di Joseph Maclise (1815-1880), è una raccolta di 68 tavole a colori, ciascuna delle quali opportunamente descritta, con altrettante dissezioni dimostrative della anatomia relativa delle principali regioni del corpo umano. Pubblicato a Philadelphia nel 1859, è un piccolo gioiello di storia della medicina (attenzione, il file ha una dimensione di circa 32 Mb, per cui il download potrebbe richiedere un pò di tempo);
→ "A manual of the operations of surgery for the use of senior students, house surgeons, and junior practitioners", pubblicato nel 1883 da Joseph Bell (1837-1911), Surgeon to the Queen in Scotland, Professor of Clinical Surgery in the University of Edinburgh, etc. etc. (come recita testualmente il titolo dell'opera!). Fu un ottimo chirurgo, come confermano testimonianze dell'epoca. Ma è famoso anche perchè ebbe come allievo Arthur Conan Doyle, al quale, per la sua notevole capacità di esaminare uno sconosciuto ed scoprirne deduttivamente, in base all'aspetto, l'occupazione e le recenti attività, ispirò il personaggio di Sherlock Holmes.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
********************************
 
 
 
 
 
 
 

Storia della medicina

Ultimo aggiornamento: 18 giugno 2017

DNA_0527s
Bayes
 
NOTA SUI COLLEGAMENTI
ALLE FONTI BIBLIOGRAFICHE
 
La maggior parte dei collegamenti ad articoli scientifici riportati nel sito fa riferimento a riviste online che forniscono gratuitamente l’articolo originale. In alcuni casi è necessario registrarsi sul sito per avere libero accesso agli articoli: questo accade per esempio con il BMJ. Quando i collegamenti  fanno riferimento a fonti bibliografiche a pagamento, chi non ha sottoscritto un abbonamento con la rivista potrebbe vedere comparire un messaggio del tipo “access forbidden”, ma il più delle volte vedrà comparire una pagina che consente di acquistare online l’articolo originale.
 
 

Informazione diagnostica e curve ROC

Teorema di Bayes e medicina basata sull’evidenza (EBM)

 I migliori  02  scelti per voi...

FreeBooks4Doctors
Corso di Epidemiologia
The Medical Biochemistry Page
Download02

Programma di statistica Ministat (versione per Windows)

Cornice_300
Programma di statistica Open Source R
(per Linux, Mac OS X e Windows)
Calcolo degli intervalli di confidenza di sensibilità, specificità, valore predittivo, likelihood ratio
The_Merck_Manual
Manuale Merck di diagnosi
e terapia

         L’articolo da non perdere...    

Il linguaggio delle misure
IEoMet
Errori congeniti del metabolismo
I migliori libri del mese
 
Leonard Mlodinow
   La passeggiata dell’ubriaco. Le leggi scientifiche del caso.
Rizzoli Editore, 2009, pp. 294
ISBN: 17034081
OpenOffice, la suite Open Source (per Linux, Mac OS X e Windows)

Senza dati di appropriatezza i tagli indiscriminati sono inevitabili

ebooks...
 
Mauss, Berg, Rockstroh, Sarrazin, Wedemeyer, at al.
Hepatology - A clinical textbook. Ottava Edizione - 2017
Westgard QC

 eGFR o creatinina nel siero?

Le letture
consigliate
Book-03-june
Inprimopianochiaro
Atlante di anatomia del Bock
Atlante di anatomia
Tavole metaboliche
Tavole metaboliche
Informazioni: info@bayes.it
Scrivimi: webmaster@bayes.it

Per la riproduzione dei contenuti del sito è necessario il permesso dell’Autore

NOTA LEGALE
 
L’interpretazione dei risultati delle analisi di laboratorio deve essere effettuata esclusivamente dal medico e alla luce dei dati clinici.
Questo sito ha uno scopo esclusivamente educativo e formativo. Pertanto le informazioni in esso contenute possono essere utilizzate esclusivamente a scopo didattico, e anche in questo caso sotto la responsabilità personale di chi le utilizza, sia per sé stesso sia per terzi.
Le informazioni contenute in questo sito non possono e non devono essere utilizzate né a scopo diagnostico, né a scopo prognostico, né a scopo terapeutico, né per qualsiasi attività che abbia un impatto sia diretto sia indiretto sullo stato di salute di  un individuo o di più individui.
Nessuna responsabilità può essere imputata all’autore per danni diretti o indiretti e di qualsivoglia natura che potrebbero essere causati a sé stessi o a terzi a causa di errori, imprecisioni, omissioni, interpretazioni o utilizzo dei contenuti di questo sito o dei siti cui esso fa riferimento.

 

ebooks...
 
Wim P. Krijnen
Applied Statistics for Bioinformatics using R

 eGFR, riflessioni critiche  [b]

 eGFR, indagine in Piemonte  [b]

Le statistiche del sito

E ora che i test genetici sono alla portata di tutti?
Con meno di mille euro è possibile comprare un test genetico su Internet: si manda un piccolo campione di cellule e poi si aspetta la risposta. Ma... a che cosa serve la risposta? Un dossier di Marika De Acetis dall’Archivio storico del sito www.torinoscienza.it
[Home] [Errori cognitivi] [Epistemologia] [Teorema di Bayes] [Decisioni mediche] [Le basi biochimiche]
[Analisi tradizionali] [Analisi genetiche] [Qualità in laboratorio] [Statistica e laboratorio]
[Storia delle medicina] [Download] [Link] [Bacheca] [FAQ] [Chi sono]
BuiltWithNOF
 Attualità in tema di eGFR:

Esercizi di statistica

I migliori libri del mese
 
  Giovanni Federspil
   Logica clinica. I principi del metodo in medicina.
McGraw-Hill, 2004, pp. 368
ISBN: 88 386 2984-6

Regressione lineare parametrica con quattro modelli inclusa la regressione di Deming

ebooks...
 
Dennis A. Noe
The logic of Laboratory Medicine.
Atlante di virologia
Virus2
310.489  visitatori
da settembre 2008 a dicembre 2016

Gradi centigradi o gradi Celsius?

ebooks...
 
M. Besozzi
Errori cognitivi, probabilità e decisioni mediche.
 
Fate click sul titolo o scaricate il testo su tablet o smartphone con il codice a barre riportato qui sotto.
 
ECPEDM
Atlante del protozoi
Atlante dei protozoi intestinali
Citologia e istologia
Atlante di citologia e istologia
Corso base di statistica con R
Espressione dei risultati nel laboratorio di chimica clinica
Espressione dei risultati
   NIST/SEMATECH   e-Handbook of Statistical Methods
Pathology outlines
PathologyOutlines
GraysAnatomy
Atlante di anatomia del Gray
Atlante di ematologia
Atlante di ematologia
Entamoeba coli1
Atlante di parassitologia
Micobatteriologia
clinica
Micobatteriologia

Spurious correlations

Ora online e in ebook
Concetti, metodi e strumenti per una
pensierocritico70
buona informazione
R
LTO_75
Cerca nel sito...
ebooks...
 
M. Besozzi
Statistica con R
per il laboratorio
di analisi cliniche.
 
Fate click sul titolo o scaricate il testo su tablet o smartphone con il codice a barre riportato qui sotto.
 
SCR
I migliori libri del mese
 
Luigi Tesio
   I bravi e i buoni.
Perché la medicina clinica può essere una scienza.
Il Pensiero Scientifico Editore, 2015, pp. 216  New01
 ISBN: 978-88-490-0538-7
Gli inganni della correlazione:
New01
logo_INRIM_229_2017